segreteria@nicolaghidini.it +39 324 0498510

Ecografia dell’apparato urinario

L’ecografia dell’apparato urinario consente la valutazione dei reni, della vescica e della prostata. Può essere eseguita anche in corso di visita urologica qualora l’urologo la ritenga necessaria per l’approfondimento diagnostico.

Quando è bene sottoporsi ad ecografia dell’apparato urinario:

• In caso di colica renale / dolore al fianco
• In caso di macroematuria (emissione di sangue nelle urine) o microematuria (costante riscontro di globuli rossi all’esame delle urine)
• Quando sono presenti disturbi del basso apparato urinario
• Per il controllo annuale nei pazienti con ipertrofia prostatica benigna
• Per controllare nel tempo l’evoluzione di patologie come le cisti ed i calcoli renali e periodicamente dopo qualsiasi trattamento per la calcolosi urinaria

Ecografia renale:

• Misurazione delle dimensioni dei reni
• Valutazione dello spessore del parenchima
• Diagnosi di masse (tumori), calcoli, dilatazione delle vie escretrici.

Ecografia vescicale:

• A vescica piena, principalmente per escludere la presenza di lesioni che aggettano nel lume dell’organo (tumori, calcoli, corpi estranei)
• Dopo minzione, per valutarne il corretto svuotamento ed eventualmente quantificare il residuo

Ecografia prostatica:

• Per valutare i diametri della prostata o di altri reperti abnormi (deformazione del profilo, presenza di cisti, calcificazioni, ipertrofia del lobo medio)
ecografia renale con dilatazione della via escretrice
ecografia renale con dilatazione della via escretrice