segreteria@nicolaghidini.it +39 324 0498510

Manifestazioni cliniche

Le malattie urologiche e andrologiche spesso si manifestano con sintomi ben precisi. Anche il paziente può riconoscerli e quindi chiedere l’aiuto o il consiglio dello specialista. Esistono sintomi evidenti, caratterizzati da dolore vivo come la colica renale o l’orchite, ma anche più sfumati, come ad esempio la comparsa di un’area di indurimento del testicolo, che il paziente può riconoscere solo se esegue periodicamente l’autopalpazione. Anche la presenza di sangue nell’urina può nascondere problemi più o meno seri! Ovviamente tutti sono in grado di accorgersi se l’urina assume colore rosso vivo o brunastro, ma è impossibile vedere a occhio nudo pochi globuli rossi. Quindi è consigliabile periodicamente eseguire un esame microscopico dell’urina, che può rivelare appunto la presenza di cellule del sangue.

Dopo i 50 anni vanno fatti annualmente gli esami amatici di routine: in pieno benessere ci si può accorgere di avere il PSA elevato per esempio, e quindi un possibile problema alla prostata. Sintomi più “comprensibili” ad una certa età (> 50 anni) , come la stanchezza cronica, il calo del desiderio sessuale o il cambiamento della modalità di urinare, tra gli altri, devono costituire motivo di visita urologica o andrologica.