segreteria@nicolaghidini.it +39 324 0498510

Per un ricovero

Cosa devo fare

La decisione di programmare un ricovero avviene durante la visita in ambulatorio. Nel tempo che può intercorrere tra il giorno della prenotazione di un intervento e il giorno del ricovero, il paziente è invitato a risolvere qualsiasi dubbio in merito all’intervento stesso!
Può ri-prenotare un colloquio ambulatoriale o può inviare una email info@nicolaghidini.it per qualsiasi chiarimento.

A seconda della sede in cui viene programmato l’intervento (Hesperia Hospital, Ospedale di Suzzara), il paziente riceverà una telefonata dal rispettivo ufficio ricoveri e gli verranno comunicate le date degli accertamenti pre-operatori (si svolgono alcuni giorni prima dell’intervento) e del ricovero stesso.

Per qualsiasi informazione il paziente può contattare l’ufficio ricoveri

per un ricovero

Raccomandazioni per il ricovero

• Presentarsi con codice fiscale / tessera sanitaria, documento d’identità valido e impegnativa del medico curante
(se non già consegnata durante le visite pre-operatorie)

• Portare sempre TUTTA LA DOCUMENTAZIONE CLINICA PERSONALE (referti di esami del sangue recenti e vecchi, lastre o CD di esami radiologici, referti delle visite ambulatoriali, modulo di consenso informato firmato se precedentemente consegnato) e la LISTA DEI FARMACI abitualmente assunti.

• Comunicare sempre a tutti gli operatori sanitari eventuali allergie a farmaci

• Il giorno del ricovero il paziente deve presentarsi in struttura alle 7 del mattino a digiuno dalla sera prima (cenare solo col brodo), salvo diverse indicazioni.

• ADEGUATA IGIENE PERSONALE: attenzione particolare all’igiene del cavo orale, doccia o bagno prima del ricovero, rimozione di smalto delle unghie e trucco, non portare anelli/collane/orecchini/pearcing, rimuovere protesi (dentarie, auricolari, lenti a contatto). Questi consigli, che sembrano ovvi, determinano una notevole riduzione del rischio d’ infezione delle ferite chirurgiche

• Di norma la depilazione del sito chirurgico avviene direttamente in struttura anche se per determinate procedure ambulatoriali o di day hospital (ad esempio interventi sul pene e sullo scroto) il paziente può procedere, a domicilio, alla depilazione del pube, del pene e dello scroto.

• Sensibilizzare i parenti sulla NECESSITA’ DI NON ESSERE PRESENTI IN PIU’ PERSONE CONTEMPORANEAMENTE; in stanza è possibile essere assistiti da UN SOLO PARENTE PER VOLTA. Anche questo viene chiesto nell’interesse del paziente, che può essere debilitato dall’intervento e quindi più suscettibile d’infezioni portate dall’esterno!

Salvo in particolari situazioni, NON E’ POSSIBILE sapere con certezza l’orario in cui si verrà sottoposti all’intervento. Tutti vorrebbero essere operati per primi, ma in questo modo sarebbe possibile effettuare un solo intervento al giorno e la lista d’attesa si allungherebbe. Il paziente deve quindi sapere che il giorno dell’intervento deve aspettare pazientemente il suo turno, che può coincidere anche con le ore pomeridiane.

Raccomandazioni importanti per la dimissione

• Non bisogna mettersi alla guida di automobili, né utilizzare altri mezzi di locomozione (compresa la bicicletta)
per almeno 24 ore dopo l’anestesia generale o spinale.

• Il paziente, dopo qualsiasi intervento, anche se fatto in anestesia locale, deve essere riaccompagnato a casa da persona responsabile

• Anche a casa il paziente non deve rimanere solo nelle prime 24 ore

• Nel caso insorga qualsiasi complicanza post-operatoria, il paziente deve mettersi in contatto con il medico di riferimento
(Cellulare Dott Nicola Ghidini : 3286488037) o con il reparto della struttura nella quale è stato operato.

• Nei casi più urgenti, il paziente può essere riaccompagnato direttamente nella struttura nella quale è stato operato e verrà assistito dal medico di guardia.

• Ricordarsi di assumere i farmaci prescritti nella lettera di dimissione; non assumere farmaci NON concordati.